Bothanica – MOMIX

Bothanica

uno spettacolo di
MOSES PENDLETON

Lo spettacolo nasce dalla passione per la natura del coreografo Moses Pendleton, fondatore dei Momix. “Mi sono ispirato per prima cosa a Vivaldi e al suo ciclo delle Quattro Stagioni”, dice infatti il coreografo. Lo spettacolo è diviso in due parti: Winter Spring (il nome delle due prime stagioni Inverno-Primavera, ma anche, in inglese, “lo slancio (spring) dell’inverno”) e Summer Fall (Estate-Autunno, ma anche “la caduta dell’estate”). E in questo semplice ma affascinante gioco linguistico si nasconde molta della elementare, ma accattivante, filosofia Pendletoniana. Le coreografie sono un insieme di elaborati giochi ottici, intessuti di efficaci strutture dinamiche proprie della modern dance americana. Il panorama sonoro è impressionante per varietà: ben trentacinque diverse fonti sonore. Alla base di Bothanica c’è però anche il desiderio di trarre lezione dall’osservazione della natura nel senso, appunto, un po’ ingenuo e forse ancora “hippy” del termine. “Questa – dice Pendleton – è l’essenza dei Momix: si vede un fiore in un uccello, un essere umano in una roccia, una donna in un uomo. Bisogna usare la fantasia, l’immaginazione, la creatività. Nei nostri spettacoli cerchiamo di provocare quella che io chiamo “optical confusion”: un modo per eccitare i nervi del cervello e stimolare la creatività”.

Moses Pendleton su BOTHANICA

Ho concepito lo spettacolo come una metamorfosi : corpi che si trasformano in pietre,alberi o api.
Il mio approccio è stato simile a quello poetico che ha avuto Pablo Neruda, il mio poeta preferito che leggo ogni mattina prima di andare a nuotare in un lago freddissimo, a proposito delle relazioni fra esseri umani e natura.
In Bothanica, più che mai, utilizziamo elementi scenici fantastici per riprodurre delle immagini che accrescano la gamma di emozioni normalmente disponibili.
C’è per esempio un tessuto incredibilmente elastico che si attacca al corpo ma può anche gonfiarsi moltissimo ed in un momento, da conchiglia, può trasformarsi in un bellissimo iris! Facciamo miracoli con i tessuti ma c’è anche naturalmente un intensissimo impegno fisico da parte dei ballerini, come nella scena in cui due corpi si “combinano” per dare l’idea dei centauri.
Per la produzione, abbiamo studiato dapprima l’effetto delle immagini, fissandole come farebbe un pittore, solo dopo abbiamo montato la coreografia ed introdotto le musiche: così sono nati uccelli, rocce che prendono vita, fiori, insetti, alberi, c’è anche un temporale d’agosto!
La miscela di danza, acrobazia, luci e scenografie si traduce in illusioni ottiche vivificate da affascinantissimi suoni naturali, dalle musiche delle Quattro Stagioni di Vivaldi e da alcuni brani di P.Gabriel.
La chiave dello spettacolo è il costante mutamento, in nome del quale si infrangono le naturali barriere fra realtà ed immaginazione.
Il Surrealismo afferma che fantasia e sogni rispecchino sprazzi di realtà. Passo molto tempo ad analizzare il mondo dei sogni e chissà, questo forse si riflette nell’atmosfera di Bothanica e dei Momix in generale.

SCENE DEL PROGRAMMA

***

WINTER SPRING

 

Aurora

The Dead Of Winter

   Cateraction

     Geese Return Overhead

        Beckoning

          Fantasy Tree-Flower to Tempt

             Three Graces

           from the Foam

                to Taste of Pollen Snow

            And Fall Back

               into

                  the Flow

Loons Laugh in Darkness

        for

        Swans

           to

          Dream

            of

          Genesis

            and

         New Green

Fro ZEN Awakening

   Love from Above

 Delivers Persephone

    to the Subsoil

Riding Old Bones

       to

  Romance with

      Ancient Stones

  The Worm Turns

     Night

         Crawlers

    into a Sea of Green

      Spring Pools

        Marigolds Bloom

          Hornets Hop

            Owls Hoot

              the Arrival

                of Centaurs

            Amid Summer Night’s Dream

                   Fire

                      Flies

SUMMER FALL 

 

God’s Hammer

August of Wind

    Storms

     Rain

       The Beaded Web

   INSEX

Meet the Beetles

    and

   Egg On

Birds of a Feather

      to

   Drop Seed

     on

   Sun Flower

     Finches

       Startled by

        the

  Avant Gardner

as the Green Man

         is

     Leading the Charge

       of

         Indian Summer

Branches

  Gathering for

     Autumnal Ball

   Last Leaf

     Catches

      the First

         Snow

           Fall

  Cold

    River

      Runs

         Again

But There’s More

  a Solar Flare

    Tonight’s Encore!

******